GPS 2020/2022

 

Mobilità 2021/22

Utilizzazioni 2021/22 Graduatorie di circolo e istituto ATA III Fascia 2021/2023

INCONTRO ALL'USR SU ORGANICO DI DIRITTO ANNO SCOLASTICO 2013/14

Giovedì 9 maggio 2013 alle ore 11 si è tenuto un incontro informativo tra Ufficio Scolastico Regionale e Organizzazioni Sindacali con il seguente ordine del giorno:

  • Informativa sull’organico di diritto per l’anno scolastico 2013/14
  • Varie ed eventuali.

Per l’amministrazione sono presenti il dott. Feliziani, vicedirettore dell’Ufficio Scolastico Regionale e il dott. Repetto, dirigente di Cagliari e Sassari.
Il dott. Feliziani riferisce delle gravi difficoltà organizzative che gli uffici periferici devono sostenere quest’anno a causa di un sempre più grave sottodimensionamento della pianta organico.
La carenza di personale si evidenzia fin dai vertici, dal momento che risulta vacante il posto di direttore regionale, occupato fino a qualche settimana dal dott. Tocco, ora in pensione, mentre per le quattro sedi provinciali rimangono in carica solo due dirigenti (dott. Repetto per Cagliari e Sassari e la dott. ssa Cocco per Nuoro e Oristano).
Gli ex provveditorati provinciali stanno operando con un numero esiguo di unità, anche a causa del mancato turn over del personale in pensione.
Tenendo conto di questa situazione, gli uffici, alla data del 9 maggio, hanno concluso ancora solo la metà delle operazioni di determinazione degli organici regionali.
Il dato più rilevante e già noto da tempo è che la scuola sarda dovrà fare i conti con lo stesso identico contingente di organico di diritto dell’anno scolastico 2012/13, pari a poco più di 18mila cattedre, tra tutti gli ordini di scuola (infanzia, primaria, secondaria di I e II grado).

 

Scuola dellinfanzia e primaria
La determinazione dell’organico è già avviata alla fase conclusiva solo per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria.
Nel bilancio regionale complessivo si riscontrano poche unità in meno sulla scuola primaria e poche in più sulla scuola dell’infanzia, dovute alle oscillazioni del quadro demografico degli alunni.
Da rilevare che la battaglia condotta nell’estate del 2012 per portare il tempo pieno nelle scuole primarie della città di Nuoro si chiude definitivamente con il preziosissimo risultato di consolidare questa offerta formativa nelle scuole cittadine in organico di diritto.
Oltre al principale beneficio di un adeguamento della qualità della scuola e del pieno godimento del diritto di scelta da parte delle famiglie, questa battaglia, costantemente combattuta dalla Gilda, ha consentito di ampliare l’organico degli I.C. cittadini di 5 posti in organico di diritto.
Per quanto riguarda i criteri di formazione di una sezione di scuola dell’infanzia, l’amministrazione precisa che l'anticipatario, per norma, non comporta mai costituzione di classe in nessuna provincia. La sezione minima per l'Infanzia (attivazione sezione) è di 10 alunni.

Tenendo conto dei dati relativi ai pensionamenti, si prevede la seguente disponibilità di posti vacanti in organico di diritto, utili per la mobilità e, successivamente, per le (eventuali) nomine in ruolo e a tempo determinato:

 

Posti vacanti - INFANZIA

Posti vacanti - PRIMARIA

Cagliari

19

29

Sassari

0

21

Nuoro

13

25

Oristano

11

6

 

Tabelle di associabilità e viciniorità
Il dott. Feliziani comunica che l'Usr ha stabilito di osservare rigorosi criteri di uniformità nell’assegnazione dell’organico alle scuole, soprattutto per evitare le notevoli diseguaglianze registrate nel precedente a.s. tra le quattro province.
La Gilda manifesta la propria preoccupazione che questo approccio non si traduca nella mancanza della giusta considerazione delle differenze tra territori rispetto alle caratteristiche economiche, sociali, orografiche.
L’amministrazione evidenzia, in proposito, che le caratteristiche del sistema scolastico regionale sono tali da produrre, rispetto ad altre regioni, una grandissima quantità di spezzoni, la cui gestione ricade poi sull’organico di fatto.
La Gilda accoglie con favore la disponibilità dell’USR a revisionare, di concerto con le Oo.ss, le tabelle di associabilità per la costituzione delle cattedre orario esterne in una direzione più flessibile, in modo da avere più possibilità di salvaguardare le titolarità ed evitare problemi di soprannumero nelle scuole.
Si stabilisce che saranno aperti, in tempi auspicabilmente brevi, dei tavoli provinciali per procedere a tale revisione.

Scuola secondaria.
Sono ancora in alto mare le operazioni di determinazione degli organici per le scuole secondarie di I e II grado. In generale sono previste diminuzioni poco consistenti.
Anche per la secondaria viene fornito il quadro delle disponibilità di posti vacanti in organico di diritto, utili per la mobilità e, successivamente, per le (eventuali) nomine in ruolo e a tempo determinato:

 

Posti vacanti – SECONDARIA I GRADO

Posti vacanti – SECONDARIA II GRADO

Cagliari

6

12

Sassari

6

5

Nuoro

2

-3

Oristano

7

1

Da notare la sofferenza dell’organico della scuola superiore, evidente a Nuoro, dove si sommano crisi demografica ed effetti dei tagli Gelmini-Tremonti, già compiuti nella scuola primaria e ancora in corso nella secondaria di II grado (l’anno prossimo entreranno a regime le classi quarte “riformate”).
A proposito di Nuoro, la nostra delegazione ha posto al tavolo la grave questione del Liceo Musicale cittadino, chiedendo alla direzione regionale di sostenere la richiesta dei genitori degli alunni (40 iscritti, di cui 2 diversamente abili) di concedere una seconda classe prima di Liceo Musicale.
L’amministrazione, pur esprimendo estremo scetticismo sulla possibilità di derogare, in organico di diritto, alla normativa nazionale in un quadro di povertà di posti come quello attuale, concede un’apertura rispetto alla concessione in organico di fatto.
Tenendo conto dei risultati già ottenuti nella battaglia del tempo pieno, la Gilda invita tutte le forze del territorio a sostenere tenacemente la causa nelle prossime settimane.
L’auspicio è che la vacanza dirigenziale dell’Ufficio Scolastico Regionale sia interrotta quanto prima di modo che Cagliari possa farsi pienamente carico di decisioni, che, come questa del Liceo Musicale, hanno carattere strategico per il sistema scolastico regionale.

Contrattazione integrativa regionale sull'art. 86 86 del C.C.N.L., Comparto Scuola, sottoscritto il 29/11/2007
A conclusione della riunione, le OOSS hanno sottoscritto il contratto integrativo per la gestione delle risorse destinate al personale docente ed educativo impegnato nelle attività formative e di tirocinio. Si allega al presente comunicato il CCDR e la parte economica.

 

La delegazione regionale

Menu Principale: 
Altre Categorie: