Speciale utilizzazioni e assegnazioni 2020/2021

GPS - Graduatorie Provinciali Supplenze

Speciale Concorsi 2020

ULTIME NOVITÀ SU GRADUATORIE, PAS E TFA. QUASI SICURA PROROGA PER GAE

Incontro di informazione tra OO.SS. e amministrazione MIUR su PAS, TFA, GAE, Graduatorie di Istituto.

È in arrivo il Decreto di apertura delle Graduatorie di Istituto. Le domande si presenteranno in formato esclusivamente cartaceo entro il 10 giugno.

I docenti precari con diploma magistrale conseguito entro l'as 2000/01 potranno inserirsi in iI Fascia nelle Graduatorie di Istituto, come tutti coloro che frequentano i PAS.

In arrivo nuovo TFA ordinario. Gli abilitati potranno inserirsi nella II fascia già dal prosimo anno. 

Quasi sicura la proroga al 17 maggio per la presentazione delle domande GaE. 

 

Presenti per l'amministrazione dott. Chiappetta, dott. De Angelis, dott. Rinzivillo. Manca tutto il dipartimento dell'Università che era stato invitato.
Prima di affrontare alcune questioni tecniche sull'aggiornamento delle GAE, il dott. Chiappetta dà alcune importanti informazioni.
Non partiranno i PAS per i possessori di diploma magistrale conseguito entro il 2001, già riconosciuto come titolo abilitante e in presenza di una decisione favorevole del Consiglio di Stato: perciò i suddetti entreranno in seconda fascia di Istituto dopo l'emanazione del decreto specifico, condicio sine qua non perché si possa attivare la seconda fascia.

Per le graduatorie di Istituto è necessario che il MIUR approvi il regolamento. La terza fascia, secondo la norma, sarà dedicata ai docenti laureati. La scadenza delle domande sarà fissata al 10 giugno.
Una bella notizia: le domande saranno fatte solamente in forma cartacea vista la poca affidabilità del sistema informatico finora utilizzato.
È garantito a tutti coloro che frequentano o frequenteranno i PAS l'inserimento con riserva nella seconda fascia delle graduatorie di istituto.

Per coloro che frequentano scienza della formazione primaria o futuri TFA, annualmente sarà possibile aggiornare le graduatorie di istituto in seguito al conseguimento del titolo.
E' intenzione del Ministro indire una nuova sessione dei TFA su quasi tutte le classi di concorso della tabella A con esclusione delle classi A075, A076, tabella C e strumento musicale.
Il decreto di indizione dei TFA ordinari sarà emanato a breve scadenza. I numeri dei posti disponibili per i TFA sono di 29.080 di cui 22.250 posti per tutte le classi di concorso e 6.600 circa per il sostegno.
Nel caso di richieste di inserimento in GAE dei PAS e TFA, l'amministrazione ribadisce che la norma di legge non prevede l'inclusione di nuovi abilitati nelle GAE e non è possibile neanche reinserire coloro che in origine stavano nelle GAE, ma non hanno presentato la domanda la volta scorsa. Solamente una nuova legge potrebbe modificare tali regole.

Verrà in ogni caso riconosciuta una differenziazione di punteggio tra diploma di abilitazione magistrale "storico" (cioè conseguito entro il 2001) e laurea in scienza della formazione primaria.


Sulla questione dei promessi corsi di riconversione per docenti in esubero l'Uni3 doveva da tempo predisporre un piano di attivazione. Purtroppo il docente universitario incaricato, non risponde alle numerose sollecitazioni del MIUR e non partecipa alle convocazioni.
Sulla questione dell'organico funzionale o di rete il dott. Chiappetta ha fatto capire che il settore legislativo ci sta lavorando, ma mancano ancora le risorse necessarie per la copertura totale delle scuole.
In seguito alle nostre pressanti richieste forse ci sarà una proroga per l'aggiornamento delle GAE, visto il malfunzionamento del sistema e i numerosi disguidi. Solo verso il 5- 6 maggio si saprà con certezza di quanti giorni sarà lo slittamento.
La delegazione della FGU- Gilda degli Insegnanti, insieme alle altre delegazioni delle OO.SS., ha rimarcato la situazione di approssimazione con cui il ministero si sta muovendo in merito ai problemi affrontati. Soprattutto considera gravissima l'assenza, o meglio la latitanza, del settore universitario che dovrebbe essere l'attore fondamentale della formazione TFA e PAS.
E' necessario pertanto rivedere la normativa esistente che tende a penalizzare fortemente i colleghi che frequentano i PAS (si veda il problema delle assenze per maternità, infortunio, malattia, etc.) e coloro che frequentano o frequenteranno i TFA per il sostegno (è previsto dal regolamento solo il 10% di assenze sul totale). Alcune università hanno addirittura fissato le date dei corsi PAS in contemporanea con gli esami di stato.
Si prende atto con sconcerto che ancora il sistema informatico del MIUR non è in grado di risolvere i tanti problemi tecnici che si sono evidenziati nell'aggiornamento delle GAE visto che le gare di appalto sono state vinte da ditte che operavano con linguaggi informatici diversi.

 Per le specifiche delucidazioni e chiarimenti sulle questioni tecniche, ci si riserva di intervenire successivamente con note apposite.

La delegazione

Menu Principale: