GPS 2020/2022

 

Mobilità 2021/22

Utilizzazioni 2021/22 Graduatorie di circolo e istituto ATA III Fascia 2021/2023

Scuola, 123 insegnanti non servono più

la_nuova_22_agosto_2013_mini.jpgScuola, 123 insegnanti non servono più

Dopo i numeri delle immissioni in ruolo, ecco i dati degli esuberi. Nessuna speranza per chi insegna francese e diritto

di Valeria Gianoglio - NUORO - Nessuna speranza di essere immessi in ruolo, almeno nel Nuorese e a meno di emigrare in altri lidi, per i docenti precari di francese. Nessuna, nemmeno per i docenti di agraria, matematica, fisica, geografia, filosofia, economia aziendale e storia dell’arte.
Zero assoluto anche per chi da anni è abilitato all’insegnamento del latino e greco nel liceo classico, e nemmeno per chi insegna il diritto. E l’elenco, in realtà, sarebbe molto più lungo, perché per Nuoro e provincia, sono ben 39, nelle sole scuole superiori, – mentre sono 7 per le scuole medie – le cosiddette “classi di concorso”, ovvero le materie di insegnamento, dove, secondo i suoi calcoli, il ministero non farà assunzioni perché ritiene che per quelle materie siano già più che abbastanza i docenti di ruolo.
Per il francese, ad esempio, ovvero la classe di concorso “A246”, i posti in esubero nel Nuorese e dintorni, stando alle tabelle romane, sono ben 7. Sette insegnanti in più delle cattedre disponibili. In totale, i docenti in esubero sono la bellezza di 123. Non saranno ovviamente, licenziati, ma verranno reimpiegati dalle scuole in diversi modi o dovranno coprire le ore lasciate scoperte da altri colleghi spostandosi da una sede all’altra. Ma figurarsi, dice il ministero, se per quelle materie vengono fatte nuove immissioni in ruolo.
Tradotto in altri termini, 123 posti in esubero significano 123 possibilità in meno di assumere altrettanti precari. All’indomani della riunione-fiume al dicastero dell’Istruzione – una faticaccia chiusa a tarda notte tra botta e risposta, dati, e vivaci scambi di vedute con i vertici del dicastero – la numero 2 nazionale della Gilda, dopo aver avuto a tempo record i numeri di tutte le immissioni in ruolo e averli messi sul sito internet del suo sindacato grazie al coordinatore regionale e provetto web-master Gianfranco Meloni, ora fa una riflessione anche sulle classi di concorso in esubero e spiega cosa succederà da adesso sino a settembre.
Quali docenti precari, purtroppo, dovranno aspettare “un turno”, e da quali classi di concorso, invece, saranno attinti i nuovi assunti. «Per la provincia di Nuoro – spiega, infatti, la vicecoordinatrice nazionale della Gilda – se restiamo alle scuole superiori, le 17 immissioni in ruolo stabilite dal ministero verranno fatte nelle classi di concorso dove ovviamente non c’è alcun esubero. E questo vale sia per le scuole superiori, sia per le scuole medie. Per ogni classe di concorso che il ministero ha individuato come “non in esubero”, poi, si procede con le immissioni in ruolo.
E gli immessi in ruolo verranno attinti parte dalla graduatoria di merito, parte da quella provinciale.
Ma per quanto riguarda la prima, bisogna ricordare che, dal momento che è scaduta la graduatoria dei vincitori del concorso del ’99, verrà sostituita dalla graduatoria dell’ultimo concorso che però è ancora in alto mare». Il tempo stringe, dunque: le immissioni in ruolo vanno fatte entro il primo settembre, altrimenti salta tutto. Anche per questo, la Gilda organizzerà diversi incontri per aggiornare gli insegnanti e lanciare le battaglie per il nuovo anno scolastico.
Ancora una volta, dunque, sarà un autunno caldo, per il mondo della scuola.

Altre Categorie: