Le sedi Gilda da lunedì 18 maggio 2020 riaprono al pubblico con i consueti orari d'ufficio, ma previo appuntamento da prendere chiamando allo 078432313 oppure ai seguenti recapiti telefonici

Portale dedicato all'emergenza Coronavirus dal Ministero Pubblica istruzione

 

Assemblee Sindacali

Speciale mobilità 2020/21

Speciale Concorsi 2020 Notizie e aggiornamenti sull'emergenza Coronavirus per le scuole

Tfa sostegno- Rinvio date di svolgimento dei test preliminari per l’accesso ai percorsi di formazione per il sostegno

Il MIUR ha pubblicato il Decreto Ministeriale 41 del 28 aprile 2020, nel cui si legge che: 

Le date di svolgimento dei test preliminari per l’accesso ai percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità, già fissate per tutti gli indirizzi con i dd.mm. citati in premessa, sono rinviate come segue:

  • 22 settembre 2020 prove scuola infanzia;

  • 24 settembre 2020 prove scuola primaria;

  • 29 settembre 2020 prove scuola secondaria di I grado;

  • 1° ottobre 2020 prove scuola secondaria di II grado.

    I corsi di cui al presente ciclo si concluderanno entro il 16 luglio 2021.

Di seguito i link su cui saranno pubblicati i bandi per la Sardegna:

  • V ciclo TFA Sostegno - Università degli Studi di Sassari - 

    Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 13:00 del 4 maggio 2020, secondo le modalità previste dal Bando di concorso.

    La tassa dovrà essere versata improrogabilmente entro le ore 23:59 del 04/05/2020 e non sarà rimborsata in nessun caso

  • V ciclo TFA Sostegno - Università degli Studi di Cagliari --> Scadenza il 30 aprile 2020
     

Posti V ciclo TFA Sostegno - Regione Sardegna

 

Requisiti di partecipazione

Scuola infanzia e primaria :

– laurea in Scienze della formazione primaria;

– diploma magistrale, ivi compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali;

– titolo analogo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

Scuola secondaria di primo e secondo grado:
–abilitazione specifica sulla classe di concorso;

–laurea + 24 CFU (Crediti Formativi Universitari) in discipline antropologiche, psicologiche, pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche;
-laurea + 3 anni di servizio prestati o su posto comune o su posto di sostegno nel corso degli ultimi otto anni scolastici.

Insegnanti tecnico pratici
accedono ai percorsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno con il solo diploma (art. 5, comma 2 che prevede una deroga fino all’a.s. 2024/2025 al requisito della laurea).

********

Prove d'esame

– prova preselettiva;

–prova scritta;

– prova orale, con quesiti a risposta aperta.

 

Prova preselettiva

La prova preselettiva è composta da 60 quesiti con 5 opzioni di risposta, in un tempo massimo di due ore. i 60 quesiti sono così suddivisi:

– 20 quesiti sulla verifica delle competenze linguistiche e della comprensione dei testi in lingua italiana;

– 40 quesiti per verificare le competenze professionali specifiche socio-psico-pedagogiche.

Per ogni domanda viene assegnato il seguente punteggio:

– 0,5 punti per ogni risposta corretta;

– 0 punti per ogni risposta errata, mancata o multipla.
Alla prova scritta è ammesso un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili nella singola sede per gli accessi. Sono ammessi alla prova scritta anche coloro che, all'esito della prova preselettiva, abbiano conseguito il medesimo punteggio dell'ultimo degli ammessi.

Prova scritta
- capacità di argomentazione e al corretto uso della lingua;
- competenze didattiche diversificate in funzione del grado di scuola;
- competenze su empatia e intelligenza emotiva;
- competenze su creatività e pensiero divergente;
- competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.

Prova orale
- contenuti delle prove precedenti e questioni motivazionali.
Nel caso in cui la graduatoria dei candidati ammessi risulti composta da un numero di candidati inferiore al numero di posti messi a bando, si procede ad integrarla con altri candidati collocati in posizione non utile nelle graduatorie di merito di altri atenei.

 

Durata del corso

Coloro che superano la prova di accesso frequentano un corso di specializzazione disciplinato da ogni singolo ateneo con proprio regolamento.

Durante il corso occorre conseguire 60 CFU, da acquisire in non meno di 8 mesi.

I corsi si concludono, di norma, entro il 30 giugno dell’anno di riferimento (art. 3 decreto 8 febbraio 2019), salvo eccezioni (e infatti per questo ciclo il decreto appena firmato prevede che il tutto si completi entro il mese di maggio 2021).

Le assenze sono accettate nella percentuale del 20 per cento di ciascun insegnamento. Per il tirocinio e per i laboratori vige l’obbligo integrale di frequenza delle attività previste.

Per i soggetti che hanno già conseguito il titolo di specializzazione sul sostegno in un altro grado di istruzione e risultino utilmente collocati in graduatoria di merito, ovvero ammessi in soprannumero sono previsti percorsi abbreviati, fermo restando l’obbligo di acquisire i 9 crediti di laboratorio e i 12 crediti di tirocinio.

Gli insegnamenti, le attività laboratoriali e di tirocinio, i crediti formativi universitari sono contenuti nell’Allegato B del DM. 30 settembre 2011